Per il lunedì di Pasquetta mi sono regalata una bella giornata con la mia famiglia, a passeggio per Alagna Valsesia. E’ stata una delle rare occasioni che abbiamo durante l’anno per stare tutti insieme e ne è uscita una splendida gita sui sentieri della mia Valsesia adatta proprio a tutti, compresi  i bimbi e i fisici poco allenati alla camminata. Ne avevo bisogno!

Nonostante il tempo fosse un po’ nuvoloso e freddo, siamo partiti al mattino e siamo arrivati ad Alagna Valsesia (da Milano è raggiungibile comodamente in circa due ore). Abbiamo parcheggiato in zona Wold, l’ultimo tratto di strada asfaltata percorribile dalle auto senza pass, prima della spettacolare cascata dell’Acqua Bianca.

Dal parcheggio abbiamo preso uno dei sentierini che costeggiano la strada asfaltata – riservata ai permessi speciali e ai bus – e con grande tranquillità, per seguire il ritmo della quattrenne, abbiamo raggiunto in circa novanta minuti il rifugio Pastore.

Il rifugio Pastore è un complesso molto curato di edifici in stile Walser, tipici e unici della zona di Alagna Valsesia, sul pianoro erboso dell’Alpe Pile. Sorge sotto alla spettacolare parete Sud del Monte Rosa e la vista è pazzesca.

 
Abbiamo mangiato l’immancabile polenta concia e ci siamo viziati con i suoi dolci buonissimi e golosi. Ci siamo dovuti accontentare di bivaccare sui tavoli nel grande prato, perché non avevamo prenotato. Con un piccolo anticipo, vi consiglio di prenotare in modo da mangiare all’interno del rifugio o – in estate – fuori sulla grande terrazza attrezzata.

Il rifugio Pastore infatti è sempre preso d’assalto da una moltitudine di persone, perché è uno dei pochi percorsi in Valsesia adatti, come dicevo sopra, proprio a tutti. Alagna Valsesia è l’ultimo paese della valle da cui partono tantissimi sentieri, ma generalmente percorribili da un medio livello di allenamento.

Dopo una breve pausa, il vento e il freddo ci hanno fatti rientrare, ma ci vorrò sicuramente tornare quest’estate.

MORE INFO:
I rifugi del Monte Rosa
Comune di Alagna

Alagna Valsesia e il rifugio Pastore | TRAVEL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *